software industry 4.0

la quarta rivoluzione industriale è già iniziata

Tecnologia e Interconnessione: software Industry 4.0

Industry 4.0 cos’é? è la rivoluzione dei sistemi produttivi e della trasformazione economica, del dialogo tra le imprese e dell’organizzazione del lavoro tramite l’innovazione tecnologica.

 

Automatizzare e connettere i processi aziendali grazie alla trasformazione digitale. L’obiettivo è fare in modo che la produzione sia totalmente automatizzata e interconnessa  grazie al collegamento dei sensori e delle connessioni wireless con i software di gestione aziendale. 

L’introduzione delle nuove tecnologie costituisce un passaggio fondamentale per ogni tipologia di impresa: dalla PMI appena nata all’azienda più strutturata che vuole consolidarsi e crescere nel proprio mercato di riferimento.

Siamo ufficialmente entrati nell’era dell’interconnessione: tutti i processi di gestione, di amministrazione, di gestione commerciali e legati alla logistica saranno finalmente correlati e integrati..

I sistemi gestionali ERP assolvono a questo compito rendendo l’azienda un sistema aperto e interconnesso in ogni sua area e processo.

Finalmente tutti i processi produttivi saranno veramente connessi grazie alle tecnologie digitali a disposizione.

Il secondo passaggio, che eleva l’ERP a strumento di importanza primaria, ruota attorno alla possibilità di snellire e semplificare tutte le procedure (da quella ordinaria alla più complessa)

L'importanza del software Industry 4.0

Automatizza

Connette

Digitalizza

L’era dell’Industry 4.0 cos’é? è il periodo storico strettamente collegato con la trasformazione digitale delle organizzazioni.

Il Governo italiano, per sostenere l’innovazione delle imprese, ha definito numerose agevolazioni che permetteranno anche alle PMI di investire sia in beni materiali che immateriali.

Stiamo parlando di nuovi macchinari, macchinari innovativi in merito alla digitalizzazione, software, investimenti in Ricerca & Sviluppo, innovazione tecnologica e formazione aziendale.

Ogni area aziendale comunicherà con le altre e favorirà l’assunzione di decisioni basate su informazioni oggettive. L’efficienza e la produttività aziendale non saranno più un miraggio difficilmente raggiungibile.

Figlia della trasformazione digitale in atto, l’Industry 4.0 sta già portando ad una vera e propria rivoluzione del mondo aziendale.

Monitoraggio impianti

Tutti i dati provenienti dagli impianti di produzione sono gestiti da un particolare Layer (Servizio) che fa da tramite tra la rete produttiva e quella dei pc locali.

Il Layer interagisce in funzione della tipologia di macchina da monitorare. Sarà possibile creare una specifica codifica di azioni: inizio/fine avviamento impianto, inizio/fine lavorazione, quantità ottenuta e quantità scartata dal processo di produzione.

Per dare un’idea del processo generale, l’obiettivo del software Industry 4.0 è codificare qualsiasi informazione derivante dai sensori applicati ai macchinari.

Pannello OEE

Il pannello OEE (Overall Equipment Effectiveness) fornisce in tempo reale l’efficacia degli impianti.

E’ uno strumento importante perché mette in relazione i fattori principali della produzione manifatturiera: tasso di disponibilità, produttività (efficienza) e tasso di qualità dell’impianto.

La scheda Black Box C4

La scheda elettronica Black-Box C4, consente il dialogo in tempo reale fra gli impianti industriali di produzione e il software di gestione aziendale (SAM ERP2).

Il dispositivo è programmabile tramite il software e collegabile al modulo MES (Controllo Avanzamento di Produzione) con l’obiettivo di connettere, in tempo reale, la produzione e il continuo monitoraggio dei segnali provenienti dagli impianti. 

Tramite la scheda, il SAM ERP2, interagisce con tutte le informazioni che arrivano dagli impianti produttivi ed esegue le specifiche stabilite.

Il controllo avanzamento di produzione (MES)

Il MES  consente il controllo in tempo reale dello stato e dell’utilizzo delle risorse (macchine e personale) mediante pannello sinottico. 

Perché é una parte fondamentale?  gestisce i tempi di produzione tramite bar-code, la conferma da parte degli operatori delle quantità prodotte, l’autoapprendimento dei cicli di lavoro. 

Un altro fondamentale elemento è il rilevatore delle presenze del personale per quadratura ore (ovvero il rapporto tra le ore di presenza in azienda e le ore dedicate alla produzione), il collegamento con le procedure di manutenzione macchine e impianti (CMMS), le rilevazioni della qualità di processo a bordo linea (caratteristica, conformità, misurazione, controllo visivo, ecc.).

La manutenzione impianti (CMMS)

Il CMMS consente un dialogo diretto tra sistema ERP e impianti produttivi, costituendo    un primo passo verso l’era dell’Industry 4.0.

Il CMMS consente di registrare i tempi di utilizzo di ogni cella produttiva (impianto o linea di produzione) dichiarati con il MES (Manufacturing Execution System) o previsti dal ciclo standard per ogni singolo OP (Ordine di Produzione) a fronte di ogni singola lavorazione. 

Il passo successivo è confrontarli con il tempo che intercorre tra due attività di manutenzione dell’impianto. Quando gli indicatori segnalano un avvicinamento all’intervento di manutenzione può accendere dispositivi luminosi o inviare automaticamente segnali di “avvertimento” al responsabile della manutenzione (tramite SMS, o e-mail, o inserimento nella sua “ToDo list”).

Il CMMS (Computerized Maintenance Management System) consente anche la gestione della manutenzione degli impianti e delle attrezzature.  Propone anche i possibili interventi di revisione, sostituzione o riparazione prima che si manifestino irregolarità di funzionamento dell’impianto.

In questo modo è possibile pianificare per tempo i fermi impianto per le operazioni di manutenzione e programmarle nei momenti più appropriati, ottimizzando  l’utilizzo di impianti e risorse.

Questa particolare metodologia  garantisce qualità e continuità dei processi produttivi e conseguentemente il rispetto delle specifiche e i tempi di consegna.

La gestione della manutenzione preventiva può essere a 2 livelli, in base alle specifiche necessità e caratteristiche di ogni azienda, e in base ai dati di cui questa dispone:

  • Manutenzione Ciclica: si tratta della manutenzione periodica predeterminata secondo un piano temporale stabilito in base alle indicazioni tecniche dei produttori degli impianti e/o sulla base dei cicli di utilizzo..
  • Manutenzione Predittiva: è la fase di manutenzione effettuata con l’ausilio della misurazione in tempo reale di uno o più parametri e di modelli matematici che analizzano le variazioni rispetto alle curve di normale funzionamento, prevedendo l’aumento del degrado e delle probabilità di avaria.
 

Il CMMS, che può operare con entrambi i modelli, consente di comprendere quanto l’integrazione di tutti i processi all’interno del software ERP sia importante e rappresenti uno dei primi passi verso gli obiettivi di Industria 4.0.

BROCHURE industry 4.0